Il marketing per l’e-commerce etico di The Optimistic Apple

Un marchio fashion cruelty-free, vegan e italiano. Deep Marketing ha supportato TOA con campagne fruttuose e una partnership a tutto tondo.

Passione e impegno

Vittoria Tomassini ha creato The Optimistic Apple ad inizio 2020 da una passione e un’esigenza: la passione per il design e l’esigenza di condividere con più persone possibili il suo percorso nel veganesimo. In poco tempo, grazie ad un’attività assidua su blog e Instagram con post informativi, grafiche originali e un rapporto schietto, inclusivo e diretto con chiunque le scrivesse, ha superato i 40.000 follower (in questo istante superano i 100 mila).

A questo punto blog ed Instagram non le bastavano più. Le competenze maturate in diverse esperienze lavorative nel mondo della moda le hanno permesso di unire le sue due grandi passioni e di disegnare una linea di abbigliamento 100% vegan.

Ha ideato quindi un brand capace di rispettare tutti i valori che avevano contribuito a far crescere così bene una comunità attiva di utenti attorno a lei: sostenibilità, inclusività, veganismo e rispetto per il prossimo.  

Tempo di marketing

Nasce The Optimistic Apple, brand italiano interamente certificato cruelty-free e vegan, prodotto in modo etico. Ovviamente, con disegni firmati da Vittoria – simpatici, semplici, accattivanti.

Il passo successivo doveva essere quello di ampliarsi con una strategia di marketing a tutto tondo e multicanale:

  • vendere il catalogo dei capi
  • predisporre un planning dettagliato delle uscite con le giuste scadenze e pianificazione di content abbinata
  • supportare Vittoria nella gestione dei social
  • iniziare a pianificare le campagne

La designer si è affidata per tutto questo a Deep Marketing. Prima per l’e-commerce in Italia, e poi per il suo lancio negli Stati Uniti.

Una campagna che funziona

Abbiamo accompagnato Vittoria con un supporto di marketing molto ampio, inclusivo di gestione online e offline e relazioni PR con influencer e stampa. Arrivando fino a Grazia.

Ma una specifica operazione di digital advertising è stata molto interessante.

Ad Aprile 2021 abbiamo applicato una strategia Growth Hacking sulle campagne di pubblicità digitale orientate alle vendite: a poche settimane dal lancio delle prime t-shirt The Optimistic Apple eravamo pronti con un mix multicanale e matrici di test tra Facebook, Google e Instagram.

In circa un mese di test rapido e feedback loop, abbiamo trovato lo “sweet spot” su alcune specifiche campagne Google Shopping. I risultati a regime:

  • Costo per clic molto contenuto per il settore fashion (meno di 0,40 EU)
  • Un tasso di conversione decisamente superiore alla media di settore: 6,49%
  • Un ROAS o valore conversioni / costo di oltre 10 (10,54) !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scroll to top
Close