I 5 errori più diffusi quando si sceglie un’agenzia di marketing

State pensando di assumere un’agenzia di marketing che vi aiuti a portare la vostra attività al livello successivo? Ottima idea! Un’agenzia di marketing può essere una risorsa potente, in grado di fornire le competenze e le intuizioni necessarie per raggiungere il vostro mercato di riferimento e realizzare i vostri obiettivi aziendali di fatturato, marginalità e soddisfazione.

Ma prima di firmare un contratto sulla linea tratteggiata, ci sono alcune cose da sapere.

Cose importanti.

In questo post condivideremo con voi i cinque principali errori che le aziende commettono quando cercano e assumono un’agenzia di marketing, errori che possono costare tempo, denaro e frustrazione. Abbiamo sperimentato in prima persona questi problemi quando eravamo manager e toccava a noi selezionare un’agenzia, e ci vengono costantemente confermati dai clienti che arrivano a Deep Marketing dopo essere passati per l’inferno 🙂

Continuate a leggere per saperne di più!

Errore n. 1: non valutare clienti e mercati

Quando cercate un’agenzia di marketing le referenze possono essere preziose. Parlate con le persone di cui vi fidate e chiedete se hanno qualche raccomandazione da darvi. Una volta che avete in mente alcune agenzie, contattatele e chiedete dei casi di studio o degli esempi del loro lavoro precedente. Questo vi darà una buona idea dei loro punti di forza e delle loro capacità.

L’agenzia perfetta non esiste. Ma se esistesse, sarebbe quella con ottimi clienti (grandi nomi o nomi eccellenti) e in più mercati possibili. Segno di flessibilità, competenza, e affidabilità.

In generale le agenzie troppo “verticali” potrebbero derivare il loro vantaggio competitivo più da un network commerciale ramificato in uno specifico mercato, che da competenze. E più da banale imitazione tra i clienti, che da qualità del lavoro.

Errore n. 2: non considerare le agenzie “boutique”

Segno dei tempi e di una certa inevitabile fascinazione per gli oggetti luminosi, siamo troppo spesso portati a scegliere un’agenzia valutando chi urla di più e chi ha più clienti. Ahimè, il marketing è un lavoro artigianale, e i migliori artigiani danno più valore alla qualità del lavoro e del cliente che al numero totale di clienti.

Nel gergo, potete trovare la migliore qualità nelle agenzie “boutique”. Sono spesso eccellenti, perché forniscono un misto di attenzione al cliente inarrivabile, competenze di professionisti e una flessibilità impossibile per chi ha una catena di montaggio con centinaia di piccoli clienti al seguito.

Chiaramente non tutto è facile come sembra: un’agenzia boutique potrebbe essere troppo piccola per garantire un’ampia gamma di servizi e la tenuta nel tempo. Serve trovare il giusto bilanciamento tra la bottega artigiana e la società strutturata.

In questo campo ci sono poche certezze: ma quasi sicuramente avrete un lavoro di scarso livello puntando ad agenzie con molti clienti e a basso prezzo.

Francesco galvani, ceo di deep marketing

Errore n. 3: non definire i propri obiettivi

Prima di iniziare a lavorare con un’agenzia di marketing, è importante che abbiate una chiara comprensione dei vostri obiettivi. Cosa sperate di ottenere? Come misurerete il successo? Senza un obiettivo chiaro in mente, sarà difficile valutare se l’agenzia soddisfa o meno le vostre esigenze.

In fase di conoscenza, il responsabile dell’agenzia o l’account sarà ben felice di ragionare con voi sui goal più ragionevoli. Le migliori agenzie pianificano sempre su più fasi di lavoro nel tempo. Il rapporto deve infatti essere crescente e con specifici momenti per attività differenti, così da aprirsi meglio verso il mercato senza passi falsi.

E, siamo onesti: ogni obiettivo deve essere realistico. Giusto?

Case study
Da fisioterapista a clinica, l’eccezionale percorso di Fisio Salute

Errore n. 4: non avere un’idea del budget

Un altro errore che le aziende commettono quando assumono un’agenzia di marketing è quello di non definire e comunicare in anticipo il proprio budget, mensile, annuale o – nei casi migliori – per singola fase del lavoro.

Siate chiari su quanto siete disposti a spendere, anche solo spannometricamente: questo aiuterà l’agenzia a creare un progetto che rientri nel vostro budget e soddisfi le vostre esigenze. Cercare di risparmiare non farà altro che danneggiare le vostre possibilità di successo. Dopo tutto, un buon marketing costa!

Errore n. 5: micromanagement e confusione di ruoli

Esagerare nel controllo e nell’iper-decisionismo è tipico degli esseri umani, così come continuare a creare caos nei processi e nei ruoli. Nella nostra esperienza abbiamo migliaia di esempi a riprova di tutto questo. Ma scegliere e lavorare con un’agenzia di marketing di qualità significa anche diventare noi stessi clienti e partner di qualità. È un percorso di crescita vicendevole, e uno dei più grandi benefici derivanti dalle scelte oculate di un’agenzia.

Quando scegliamo un partner dobbiamo da un lato rispettare le sue competenze (che paghiamo) e i suoi consigli senza esagerare nel voler iper-strutturare e iper-modellare il suo lavoro, altrimenti perdiamo drammaticamente i benefici della professionalità. E, dall’altro lato, è bene ricordare a noi stessi ogni mattina guardandoci allo specchio che siamo noi il cliente. In definitiva abbiamo noi l’ultima responsabilità. Quindi è fondamentale:

  • Dare direttive chiare.
  • Fornire feedback decisi e intelligenti.
  • Non aver paura di dire “no” a una proposta, se razionalmente non va nel nostro interesse. D’altra parte, noi siamo il cliente, e l’agenzia non può sapere tutto della nostra società.
  • Capire che abbiamo noi la conoscenza ultima del prodotto e servizio, il partner fa un altro mestiere. Per quanto possa sviluppare sensibilità, non è sovrapponibile al nostro know-how.
Come si crea un’azienda o un’area aziendale in linea col mercato? Come si cresce in fretta? Come si trovano i partner perfetti? Tutto questo in “Deep Marketing Growth Hacking”, un libro di Francesco Galvani

In definitiva.

Trovare e lavorare con l’agenzia di marketing giusta può trasformare la vostra attività, ma solo se evitate di commettere questi tre errori critici. Quindi prendetevi il tempo necessario, fate i compiti a casa e trovate un’agenzia che sia adatta a voi e al vostro budget. Con un’attenta pianificazione ed esecuzione, la vostra prossima campagna di marketing potrebbe essere quella di maggior successo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close